Itinerario del primo Motoraduno Mt09 Tracer

Percorrenza Km (indicativa): 230km

Regioni attraversate: Lombardia

Mese: Aprile

Giorni Itinerario: 1 (Partenza mattina, rientro pomeriggio)

Tappe Principali: Valsassina ( 45°58′58.8″N 9°24′00″E / 45.983°N 9.4°E45.983), Bellano (46°3′N 9°18′E), Bellagio (45°59′15″N 9°15′43″E), Colle del Ghisallo(45°55′25.18″N 9°16′01.63″E / 45.92366°N), Osservatorio Astronomico Sormano (45°52′58.5″N9°13′45.1″E), Pian del Tivano (N 45.89667, E 9.21002), Como (45°48′36.9″N 9°05′10.1″E)

Mezzi di Trasporto: Moto

Budget Stimato: Carburante (21euro); Pranzo  (15 euro) Totale Stimato euro 36 

CONSIGLI PRE-PARTENZA: non sono necessari particolari accorgimenti fatto salvo i classici controlli di routine da effettuare prima di ogni “uscita” motociclistica.

PIANIFICAZIONE

09:30 Ritrovo e Partenza da Monza 

10:30 Lecco-Bione

10:40 Valsassina

11:30 Bellano (ricordati di visitare l’orrido!)

12:30 Aperitivo a Lecco

13:00 Bellagio

13:15 Ghisallo (ricordati di visitare il museo!)

13:30 Pranzo alla Colma di Sormano

15:00 Nesso

15:30 Como

16:15  Rientro a Monza

COSA VEDERE

Tra le Grigne è racchiusa la Valsassina. Questa valle è famosa oltre per la sua naturale bellezza incontaminata anche per i prodotti tipici che essa offre, dai formaggi alla celebre polenta taragna, dai suoi dolci ai funghi che crescono tra i roveri, castani, faggi, noccioli,abeti e larici. Questa valle è percorsa in tutta la sua lunghezza dal torrente Pioverna, che all’altezza di Bellano forma una spettacolare forra chiamata l’Orrido di Bellano.

 

 

 

L’Orrido di Bellano è  appunto una cascata situata in una gola ed è visitabile grazie alla passerella ancorata alle pareti rocciose che percorre l’intera gola munita di impianto di illuminazione. Questa gola si formò circa 15 milioni di anni fa ad opera del sopracitato torrente Pioverna. La gola acquisisce il suo nome grazie al poeta bellanese Sigismondo Boldoni che rimase affascinato da questo “Orrore di un’orrenda orrendezza”.

Bellagio è un comune di 3820 abitanti in provincia di Como. Il suo territorio rappresenta uno dei vertici ideali del famoso Triangolo Lariano. La sua magnifica posizione, proprio sulla ramificazione del lago di Como con un panorama alpino mozzafiato all’orizzonte, lo rende una rinomata meta turistica da tutto il mondo. Lungo le rive del promontorio di Bellagio si trovano molte antiche dimore nobiliari, circondate ciascuna da parchi e giardini secolari. Alcuni di essi, come nel caso di Villa Melzi e Villa Serbelloni, sono aperti al pubblico.

A 754 m s.l.m. si trova il celebre Passo del Ghisallo che collega la parte alta del Triangolo Lariano con la Valassina. La salita del Ghisallo (dal versante nord) viene tradizionalmente percorsa dal Giro di Lombardia e dal Giro d’Italia. Per questo motivo, la Madonna del Ghisallo è particolarmente venerata dai ciclisti. Su iniziativa del parroco di allora don Ermelindo Viganò (1906–1985), nel 1949, il Papa Pio XII la proclamò patrona universale dei ciclisti.  Secondo un’antica leggenda prende il nome da un certo Ghisallo il quale, nel medioevo, fu assalito proprio in quel luogo da alcuni briganti e fece dunque voto alla madonna di costruire una chiesa in suo onore se fosse scampato. Il 14 Ottobre 2006, a fianco del Santuario, è stato inaugurato il Museo del Ciclismo. Proprio nel santuario si trovano esposti diversi cimeli che hanno fatto la storia del Ciclismo  ad esempio le biciclette usate da Bartali, Coppi e Merckx nelle loro vittorie al Tour de France, la bici speciale usata da Moser per il record dell’ora e diverse maglie Rosa, Gialle e Irridate.

Sulle Prealpi Lombarde, a circa 1000 metri di altitudine, si trova dal 1987 l’Osservatorio Astronomico di Sormano.  Nel corso degli anni ha indirizzato le sue ricerche verso l’osservazione dei corpi minori del sistema solare quali asteroidi e comete ed ha promosso attività divulgative a tema astronomico, diurna e notturna, con conferenze ed osservazioni dirette del sole durante il giorno e degli astri di notte. Lo strumento principale dell’osservatorio è il telescopio Cavagna. Realizzato in fibra di carbonio dall’azienda americana RCOS (Ritchey-Chrétien Optical System), ha uno specchio primario di 50 cm di diametro ed un rapporto focale di 6.8. Proprio accanto all’Osservatorio Astronomico si trova un grazioso Bar-Ristorante che propone il piatto del giorno a 12.50 euro.

Nel triangolo Lariano troviamo il pianoro carsico Pian del Tivano. Questo si è formato a seguito di depositi glaciali su un terreno calcareo lasciando numerosi inghiottitoi a testimonianza della sua storia. Proprio qui si trova la grotta più lunga d’Italia denominata Complesso della Valle del Nose che si estende per 63km. Pian del Tivano è molto frequentato dai motociclisti per i panorami mozzafiato e le strade favolose.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ragazzi ecco a voi il video del primo raduno mt09 tracer Lombardia. Ci siamo divertiti parecchio ed è stata veramente una giornata meravigliosa tra curve, ottima compagnia e buon cibo. P.S. scusate se ogni tanto mi mangio qualche parola ma fare editing alle 2 di notte ha qualche controindicazione. Lamps a tutti. A presto turistiperpassione.

Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *