Vienna e l’Austria

Benvenuti Turisti per passione

L’Austria, con le sue varie sfaccettature, si pone tra le mete Europee più  gettonate. Ha infatti molto da offrire  sia dal punto di vista Artistico che da quello Culinario e Paesagistico.

COME SONO GLI HOTELS

Per quanto riguarda gli Hotels il turista non ha che l’imbarazzo della scelta: Ciò che contraddistingue qualsiasi struttura alberghiera, sia essa una piccola pensione che un hotel a 5 stelle, il denominatore comune è il comfort, la pulizia e la buona cucina. Ricordiamo che potreste non trovare il bidet nei bagni. Negli Hotels più lussuosi troviamo quasi sempre un un centro fitness, la sauna, il solarium ed anche la piscina coperta.

 

LA RISTORAZIONE

Orari Pasto: dalle 12 alle 14 e dalle 18 in poi

Le specialità culinarie Austriache sono innumerevoli e i piatti offerti cambiano secondo le regioni:

-Vorarlberg e nel Baden-Wurttemberg:  gli “Spatzle” (o “Knoepfli”)che praticamente assomigliano a, passatemi il termine, una sorta di vermicelli e sono fatti con farina, burro, uova, latte e sale. Da citare anche la frittata strapazzata “Riebele”, le crepes farcite “Palatschinken” e la torta di frutta “Ofenkatz.

-Tirolo: spiedini di wurstel o sella di camoscio alla tirolese,  il “Grostl” (una sorta di spezzatino di carne), la zuppa di funghi porcini, la famosa “Innsbrucker Torte”e i famosissimi “Krapfen” farciti.

-Salzburger Land: “Knodel” in brodo (conosciuti come canederli ovvero gnocchi fatti con impasto di pane raffermo), gnocchetti di formaggio “Kasnocken”, pasticcio di carne di Salisburgo, Cotolette di vitello alla Mozart (con ananas e pancetta), Arrosto Salisburghese, e le “Mozartkugeln” (praline di marzapane) .

-Carinzia:”Nudeln” (ravioli dolci o salati, a seconda del ripieno), i Krapfen, carne affumicata accompagnata da orzo, fagioli,  radici e patate chiamata “Ritschert”o “Ritscad”.

-Stiria: Sterz (una sorta di polenta a base di grano saraceno), lo “Styria Beef” (roast beef) e i Krapfen.

-Burgenland: zuppa di carne dei Magiari, il filetto di maiale,  il vitello alla Esterhàzy (con sedano, carote, panna acida).

-Alta Austria: “Muhlviertler Bierschnitzel” (cotoletta di pollo alla birra), Knodel di speck e ciccioli, Torta di Linz (realizzata con una base di pasta frolla preparata con farina di nocciole tritate e aromatizzata con cannella e chiodi di garofano, poi farcita con confettura di ribes).

-Bassa Austria: pasta al papavero (a base di miele e  semi di papavero), la pasta ai ciccioli, il “Mostviertler Schafkaseschmarrn” (dolce a base di formaggio di pecora), lo sformato di pesce.

-Vienna: “Wiener Schnitzel” (una cotoletta impanata), il “Gekochter Rindfleisch” (carne di manzo lessata), le “palatschinchen” (frittata), l’ “Apfelstrudel” (torta con mele, noci e uvetta), il “Wiener Bachendl” (pollastro fritto), e l’immancabile Sacher Torte.

Le farmacie austriache sono aperte dal lunedi al venerdi dalle 8 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 15, e possono vendere senza ricetta alcuni tipi di antibiotici per bocca e tutti i prodotti da banco. Per alcuni farmaci (ansiolitici, psicofarmaci, pillola anticoncezionale ecc.) occorre la prescrizione medica. Come in Italia anche in Austria di notte ci sono sempre diverse farmacie aperte.

SE NECESSARIO…

I portieri d’albergo  possono dare ogni tipo di indicazione per
raggiungere un ospedale o un ambulatorio in caso di emergenza. Gli ospedali sono eccellenti, così come il personale medico e paramedico. E’ bene munirsi dell’E 111 presso la ASL di appartenenza prima di partire. Per i possessori delle nuove  Tessere Sanitarie non è più necessario recarsi alla ASL e richiedere il suddetto modulo. (Sul retro della tessera c’è scritto tessera europea di assicurazione malattia)

CONSIGLI E CURIOSITÀ

Il termometro segna i gradi Celtius.

Se si vuole portare con sé il cane o il gatto è necessario munirsi di un certificato che attesti l’avvenuta vaccinazione antirabbica.

TERMINI UTILI

Quasi tutti parlano l’inglese e molti conoscono l’italiano. In caso di necessità è bene comunque sapere questi termini.

Farmacia: Apotheke

Stazione: Banhof

Ospedale: Krankenhaus

Dottore: Doktor

Pasticceria: Konditorei

Preservativo: Kondom

CHE TEMPO FA…

Molto freddo d’inverno e caldo-umido d’estate. Si consiglia il classico abbigliamento “a strati”.

Ringraziandovi per l’attenzione e sperando di esservi stato utile.

Il vostro turista per passione, Francesco

Londra e La Gran Bretagna

Benvenuti cari Turisti Per Passione. In questa sezione esamineremo alcuni degli aspetti che senza alcun dubbio torneranno  utili a chi, come voi, desidera porre La Gran Bretagna quale meta del proprio viaggio. Molto spesso quando ci mettiamo in viaggio per le mete più disparate, ci troviamo dinnanzi a dilemmi in merito all’abbigliamento da portare, piuttosto che quali medicinali oppure su dove alloggeremo. Ho deciso dunque di raccogliere una serie di consigli scelti su misura per voi al fine di rendere il vostro soggiorno in Gran Bretagna privo di spiacevoli sorprese.

COME SONO GLI HOTELS

Londra è la città più visitata dagli italiani. La scelta degli alloggi è estremamente variegata infatti abbiamo diverse alternative che sceglieremo in base alla nostre possibilità economiche, al numero dei componenti del nostro viaggio e al numero di giorni che intendiamo soggiornare. Troviamo ad esempio i mini-appartamenti (flats) che potremo affittare per una o più settimane in zone graziose come Bayswate. In alternativa gli hotels a tre stelle che risultano dignitosissimi, confortevoli ed accessibili. Chi non ha problemi di budget e non vuole privarsi di ogni genere di comfort troverà nei quattro stelle ed i “lusso” sfarzosi la soluzione alle proprie necessità. Le stanze generalmente sono a misura d’uomo, comode e arredate con gusto. Non è raro trovare in camera tutto il necessario per prepararci il Tè o il Caffè. La pulizia è quasi sempre un must, anche negli alberghi con meno stelle; scrupolosissima invece negli alberghi a più stelle. Talvolta i bagni sono un pò datati ma perfettamente funzionanti. Avremo a disposizione praticamente in ogni occasione saponette, bagno-schiuma, shampoo, cuffia da doccia, kit da cucito, spugnetta per le scarpe, set asciugamani. In molti hotels viene fornito anche l’accappatoio.

LA RISTORAZIONE

Con tutte le sue varietà etniche e culturali non possiamo categorizzare una gastronomia “tipica” britannica in senso stretto, fatta eccezione per il “pudding”, “fish & chips” e per lo scozzese “haggis”. Trovano infatti spazio sia il fast-food all’americana che il locale aperto tutto il giorno con un’ampia scelta tra hamburger, omelettes, uova al bacon, salsicce, torte varie, macedonie di frutta. Come tralasciare il famosissimo “pub” con le sue insegne sporgenti (dette “arms”) generalmente decorate a mano. Qui la cucina è molto semplice ma ben curata e spazia dalla zuppa di verdure al pollo, agli hamburger con patatine e insalata al classico “fish-and-chips” (pesce con patate fritte). I ristoranti classici sono di solito molto costosi ma offrono al commensale una cucina d’eccellenza. Come non citare il “Criterion” a Piccadilly Circus, accanto al famoso teatro. Londra è inoltre ricchissima di locali multietnici quali cinese, oppure indiano, thailandese o giapponese dove si mangia molto bene a prezzi ragionevoli. La birra è ottima ovunque, soprattutto quella artigianale servita nei pub.Il vino invece è molto costoso.

LE FARMACIE

Le farmacie (e i drugstores) sono ovunque (alcune aperte sia la domenica che la notte). I prodotti da banco sono numerosissimi. Le aspirine sono tutte liberamente vendute (“Disprin” ottimo per il mal di testa). Per i prodotti pediatrici (dalle supposte di glicerina fino alla stessa aspirina) si vendono esclusivamente dietro ricetta. L’insulina si acquista senza prescrizione.

                                                                              SE NECESSARIO…

In Gran Bretagna ogni albergo è in contatto con un dottore e con più specialisti. Vi sono innumerevoli cliniche private e gli ospedali pubblici sono ben tenuti. Ricordate di portare con voi la Tessera Europea Assicurazione Medica(TEAM), quella che comunemente chiamiamo tessera sanitaria.
Consiglio comunque a tutti voi turisti per passione di sottoscrivere un’assicurazione medica prima della partenza onde evitare qualsiasi tipo di contrattempo.

 

VACCINI

 

Vaccinazioni Obbligatorie: Nessun obbligo di vaccinazione per andare in Inghilterra.

Vaccinazioni Raccomandate: Poliomielite, epatitei virali A e B.

Consigli Sanitari: Presso la vostra istituzione sanitaria locale 15 giorni prima della partenza richiedete la carta europea d’assicurazione malattia (CEAM) qualora non ne siate in possesso.

CONSIGLI E CURIOSITÀ

Nella Gran Bretagna la temperatura è comunemente misurata in gradi Fahrenheit. °C = (°F – 32) · 0,55
Se alloggiate a Londra vi consiglio di informarvi quanto dista l’albergo o l’appartamento dalla Metropolitana (Underground). La città infatti è veramente vasta ed è importante essere ben collegati. Portate sempre con voi nel vostro zainetto un ombrello, un k-way e un maglioncino.

CHE TEMPO CHE FA…

In autunno e inverno fa freddo, molto piovoso soprattutto in primavera. Da luglio fino a metà agosto fa decisamente caldo.

FRASI UTILI

 

Ho un’allergia : I have an allergy

Dov’è l’ospedale? : Where is the Hospital?

Avete preservativi? : Have you Prophylactics?

Ho bisogno di un dottore : I need a Doctor

La farmacia più vicina? : The nearest Pharmacy, please?

C’è un Pub da queste parti? : Is there a Pub in this area?

Un dentifricio, per favore : A toothpaste, please

 

 

Sperando di esservi stato utile con questi consigli. Rimango a disposizione per qualsiasi suggerimento.

Il vostro Turista per passione.

Francesco